226 Views

29 Settembre 2023
AGRICOLTURA: UNGULATI E CAMBIAMENTI CLIMATICI MINANO SETTORE MA 2022 E’ STATO MIGLIORE ASPETTATIVE

Dall’emergenza fauna e predatori alle preoccupazioni per la diffusione degli impianti per la produzione di energia alternativa, dal fotovoltaico all’eolico, che consumano suolo fertile a discapito dell’agricoltura, dal delicato tema degli squilibri lungo la filiera che dal campo porta in tavola i prodotti agricoli che penalizzano gli agricoltori al nuovo strumento contro le pratiche sleali voluto da Coldiretti. Ed ancora gli effetti dell’inflazione sulle famiglie con il prezzo del cibo che è salito del 10% e dei cambiamenti climatici che hanno “tagliato” molte produzioni, dai meloni (-50%) al frumento (-10%), dal pomodoro (-10%) al latte (-15%) e le uova (-10%) ma anche vino (-20%) ed olio la cui prossima imminente campagna olearia sarà inferiore alle attese (-20%) ed i prossimi impegni a partire dal Villaggio del Circo Massimo a Roma il prossimo 13, 14 e 15 ottobre 2023.

Sono alcuni degli argomenti al centro del rinnovato consiglio provinciale di Coldiretti che è tornato a riunirsi dopo l’estate. “Sarà un autunno caldo. – ha anticipato il presidente, Marco Pacini – Un autunno che ci vedrà impegnati su più fronti, ad ogni livello per consolidare il buon andamento del 2022 che, abbastanza a sorpresa, l’Irpet ha certificato essere stato migliore delle aspettative con una produzione reale in crescita del 2,7% ma con un aggravio di costi, per le imprese, del 25%. L’anno in corso è molto diverso rispetto a quello passato. L’inflazione perdura da più di un anno ormai e pesa sulle famiglie e sulle imprese, le tensioni internazionali scombinano i mercati e gli eventi estremi non ci danno tregua. Tutto questo in un contorno europeo che vuole imporre etichette allarmistiche e che ha provato ad equiparare l’impatto delle nostre stalle con quello delle grandi industrie. Un pericolo – precisa Pacini – che abbiamo sventato. C’è tanto lavoro da fare sia dal punto di vista della tutela delle produzioni agricole e della trasparenza sia dal punto di vista della salvaguardia del reddito delle imprese agricole. Impegni che ci vedranno sempre in prima linea”.

Per quale motivo produci sprechi alimentari?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi