1 Dicembre 2020
Aiuto allo stoccaggio privato dei vini di qualità

Le domande di aiuto relative alla misura dello stoccaggio privato dei vini di qualità dovranno essere presentate ad AGEA in modalità telematica sul portale SIAN a partire dal 30 novembre e fino al 4 dicembre 2020. Lo ha definito AGEA, con circolare n. 78889 del 27 novembre 2020.

L’aiuto è destinato ai produttori vinicoli che hanno prodotto vino dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da essi stessi ottenuti o acquistati. E che si impegnano allo stoccaggio dei vini sfusi a IGT, a DOCG e DOC certificati o atti a divenire tali alla data di pubblicazione sul sito istituzionale del Ministero del DM 26/11/2020 prot n. 9341040.

L’importo dell’aiuto è determinato in:

• 0,060 euro/hl/giorno per i vini a DOCG e DOC
• 0,040 euro/hl/giorno per i vini a IGT.

Il periodo di stoccaggio è fissato in 6 mesi.

I quantitativi di vino oggetto di richiesta di stoccaggio devono essere detenuti alla data del 31 luglio 2020 presso gli stabilimenti dei produttori. Oppure, in altri stabilimenti in nome e per conto del produttore, come risultanti dalla dichiarazione di giacenza e riportati nel registro telematico alla data di pubblicazione sul sito istituzionale del Ministero del DM 26/11/2020 prot n. 9341040.

Il quantitativo di vino che può formare oggetto della domanda non può essere inferiore a 100 ettolitri e superiore a 4.000 ettolitri.

Come presentare la domanda di Aiuto allo stoccaggio privato dei vini di qualità

La domanda di accesso alla misura scade il 4 dicembre 2020. Deve contenere le generalità del richiedente, l’indicazione dello stabilimento in cui si trova il vino oggetto di richiesta di stoccaggio e il quantitativo per cui si richiede lo stoccaggio (DOCG, DOC e IGT o vino atto a divenire tale). Si presenta una domanda per ogni stabilimento interessato e censito nel registro telematico.

Terminata la presentazione della domanda di accesso, AGEA determinerà l’elenco delle domande ammissibili ed il relativo contributo calcolato sulla base delle risorse disponibili (con possibile riduzione proporzionale se viene superato il budget).

A seguito della pubblicazione delle domande ammissibili, entro cinque giorni lavorativi i produttori dovranno perfezionare la domanda di premio che conterrà:

  • l’indicazione dei vasi vinari in cui i vari quantitativi sono detenuti
  • per ogni tipologia di vino tutte le informazioni necessarie all'identificazione del prodotto oggetto di stoccaggio e in caso di vino certificato, il numero della Certificazione di idoneità e la relativa data
  • eventuale indicazione di richiesta di pagamento anticipato.

L’inizio del periodo di stoccaggio decorre dalla data di perfezionamento della domanda di premio.

L’erogazione di questo aiuto rientra nel cd. Quadro Temporaneo.

Unica tolleranza ammessa è il 5% del quantitativo di vino stoccato rispetto a quanto ammesso a stoccaggio; scostamenti oltre il 5% determineranno il mancato pagamento dell’aiuto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi