21 Settembre 2020
PEC, scatta l’obbligo di comunicare l’indirizzo

PEC, scatta l'obbligo di comunicare l'indirizzo di posta elettronica certificata: lo ha stabilito il Decreto semplificazioni. Ora la PEC è obbligatoria per tutte le imprese, ed è anche obbligatorio comunicare l'indirizzo al Registro imprese. L'obbiettivo della legge è incentivare il più possibile questo strumento, per ridurre tempi e costi delle comunicazioni tra imprese, professionisti ed enti.

In particolare il decreto prevede:

  • l'obbligo di comunicazione al Registro imprese dell'indirizzo PEC valido e attivo entro il 1° ottobre 2020
  • sanzioni per le imprese che non adempiono entro il suddetto termine e assegnazione d'ufficio di un indirizzo PEC all'impresa, per regolarizzare la posizione
  • poteri di controllo e cancellazione d'ufficio di tutti gli indirizzi PEC che non rispettano le regole previste dalla Direttiva MISE 13/07/2015 (indirizzo valido, attivo, univoco e riconducibile all'impresa).

Inoltre, il Conservatore dell’ufficio del Registro imprese, ove rilevi un domicilio digitale inattivo, chiederà alla società di provvedere all’indicazione di un nuovo domicilio digitale entro il termine di 30 giorni. Trascorso questo termine, se l'indirizzo è ancora inattivo e la società non si è opposta, il Registro procederà alla cancellazione dell’indirizzo dallo stesso Registro imprese.

La scadenza per le aziende entro cui poter comunicare o rendere attivo l’indirizzo PEC, evitando di incombere in sanzioni, è il 1° ottobre 2020.

La PEC della tua impresa deve essere:

  1. Attiva e funzionante
  2. Univoca. La PEC deve essere riferibile esclusivamente a ciascuna impresa anche in caso, ad esempio, di più società facenti capo agli stessi soci.
  3. Riconducibile esclusivamente all'impresa. Non può, ad esempio, essere la PEC generica del professionista che cura gli interessi dell'impresa o dell'associazione di categoria alla quale l'impresa è iscritta.

Ora che per la PEC scatta l'obbligo di comunicare l'indirizzo, i nostri uffici sono a tua disposizione per fornire chiarimenti, provvedere se necessario all’attivazione di una nuova PEC e procedere alla comunicazione obbligatoria al Registro imprese.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi