23 Maggio 2022
SCUOLA: I CONTADINI IN CLASSE, 130 ALUNNI “GUERRAZZI” CECINA ALLA SCOPERTA DELLE API E DEL MIELE CON IL PROGETTO MULTIMEDIALE DI COLDIRETTI

I contadini portano in classe l’insostituibile mondo delle api e del miele. Ciclo di lezioni in anteprima alla scuola primaria “Guerrazzi” di Cecina dove 130 alunni di sei classi, tra classi seconde e terze, scopriranno il nuovo progetto multimediale promosso da Coldiretti e Campagna Amica nell’ambito del Protocollo di Intesa “Lo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare” siglato con il Ministero dell’Istruzione. In classe, a fare lezioni, arriveranno direttamente gli agricoltori locali con la partecipazione dei giovani e delle donne di Coldiretti che si sostituiranno per alcune ore ai loro docenti.

“Alla scuola primaria Guerrazzi anticiperemo quelli che sono parte dei contenuti che il prossimo anno scolastico andremo a proporre alle scuole. Il progetto – spiega Lara Landi, Responsabile Donne Impresa Coldiretti Livorno - ha l’obiettivo di avvicinare al mondo agricolo le nuove generazioni, educare gli studenti, futuri cittadini e consumatori, a mangiare sano seguendo un corretto stile di vita. Chi meglio degli agricoltori e dello staff di Coldiretti e Campagna Amica possono guidare questo percorso? Le lezioni rappresentano momenti di didattica, nel percorso formativo, di grande interesse e curiosità per gli alunni di tutte le età. La narrazione degli agricoltori, accompagnata da video animati molto chiari ed immediati e da materiale didattico su misura sono momenti di contatto ed esperienza importantissimi. Il bersaglio è la loro educazione al rispetto del cibo, della natura, della nostra biodiversità, al consumo consapevole e sano”.

Non solo teorica con le lezioni in classe caratterizzate dalla proiezione del video “Dalle Api al Miele” e dalla distribuzione di materiale su come sono fatte le api e i loro compiti ma anche “pratica” con il laboratorio didattico su “Le bombe di semi”. Le bombe di semi non sono altro che delle palline di argilla e terriccio che contengono dei semi di piante e fiori  e vengono lanciate in spazi incolti per ravvivarli con vivaci fiori utili per l’impollinazione delle api e per preservare la biodiversità.

Per risparmiare acqua quali di questi accorgimenti metti in pratica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi